Ritorno

70×100 / Tecnica mista su Carta

2018 © Copyright / All rights reserved

Ritorno

alle mie mani

perché loro sole

sono io

Cetti Tumminia

‎اصبحت
‎اكثر ايمانا
‎بان لاوجود
‎ للنهايات
‎فمنك ابدا 
‎ومعك
‎انتهي

Ora si

Ora sono più convinto

Di prima

Ora si

Ora anche la mia convinzione

È più convinta di prima

Che non esiste un fine

Per l’infinito

Perché in te esiste

La mia fine e il mio inizio

Aziz Lachhab / Poeta

 

LUMEN 12 Gen – 10 Feb/2018

 

Grazie alla direzione di Luce Città Illuminazione e a tutto lo staff, grazie alle curatrici dell’evento Nicla Ferrari e Gaia Bertani, a tutti gli artisti, grazie a Cd’Ar, a Kairos, grazie all’ufficio stampa CSArt – Comunicazione per l’Arte.
L’evento è stato un successo, grandissimo interesse ed affluenza!
Grazie anche ai musicisti Sara Marri e Guillermo Valiente e alle bollicine di LINI 910!

 

Comunicato stampa:

Press:

https://eventi.comune.re.it/eventi/evento/lumen/

8 gennaio 2018 /// Giornale di Reggio

 

 

ARTE IN DONO 6-29 Dic/2017

OPERE IN VENDITA A SCOPO BENEFICO

La vendita sarà aperta dal 6 al 29 dicembre presso la CdC Villa Verde, Reggio nell’Emilia
La Casa di cura Villa Verde e il Circolo degli Artisti – RE collaborano insieme per l’esposizione di opere in vendita a scopo benefico per la Fondazione Guido Franzini Onlus.

Acquistando un’opera potrete contribuire ad aiutare Ivan, un ragazzo di 28 anni affetto da artrosi d’anca, a sottoporsi ad un intervento di protesi che gli permetterà di condurre una vita normale.

Maggiori dettagli -> http://bit.ly/2AoO0A2

 

La mia opera in vendita ad un prezzo di favore:

 

PRESS

21/12/2017 LA VOCE di Reggio Emilia – pag. 21 nella rubrica Arte e Spettacoli.
Grazie alla redazione.

SPAZI TRANSITORI – Nov/Dic 2017 Milano

L’immagine in locandina è un frame del video di Massimo Cartaginese.

 

Mostra collettiva /// Dal 12 Novembre al 1 Dicembre 2017

c/o gli Spazi espositivi di Circuiti Dinamici – via Giovanola, 21/c,  Milano

Vernissage: domenica 12 novembre ore 18.00

Orari mostra: giovedì, venerdì, sabato dalle 17.00 alle 19.00

SPAZI TRANSITORI apre l’opportunità di addentrarsi in argomenti dell’era contemporanea, dove gli spazi transitori sono anche i nuovi modi di vivere lo spazio prettamente fisico, come ad esempio quello “accorciato” che ci fa sottrarre alle periferie grazie all’utilizzo delle tecnologie avanzate e dove il tempo viene relativizzato fino a scomparire; ma anche lo spazio personale privato, il proprio “uovo prossemico” che proteggiamo in modo inconscio, ma anche in modo molto aggressivo; lo spazio condiviso e sociale che apre dibattiti sull’appartenenza di tale spazio e che fa affiorare l’egemonismo di coloro che vogliono appropriarsene o che credono di esserne i padroni indiscussi; lo spazio interiore dove tutte le sfumature del possibile si possono declinare a nostro piacere dandoci prolifici input per creare elementi nuovi; spazi mentali in cui facciamo vuoto per riempire di nuovo senso; il cyberspazio ovvero uno spettro elettromagnetico per immagazzinare, modificare e scambiare informazioni ed in questo turbine virtuale, in questa dimensione immateriale che si crea uno spazio concettuale; lo spazio extrasensoriale dove la dimensione indifferentemente spaziale o temporale è aggiuntiva alle quattro di cui abbiamo continuamente esperienza; o semplicemente lo spazio visivo, tutto ciò che la nostra angolazione mentale ci permette di afferrare tralasciando le innumerevoli caratteristiche od elementi che non vogliamo ci appartengano. Ognuno di questi spazi è transitorio, un luogo dove sostiamo per poco, in quanto mutabile, dinamico, sensoriale, spazio effimero, spazio che non può mai essere uguale a se stesso, spazio che una volta classificato ha già un altro significato.

Antonia Guglielmo 


#circuitidinamici #microbonet #vernice #milano
Spazio 1/Collettiva Spazi transitori In mostra: Branciforte, Daniele Casaburi, Francesca Cenciarini, Marzia Ciliberto, Alessandra Damiano, Michele Di Tonno, Ciro Fabbozzi, Mariagrazia Galasso, Fiorentina Girace, Floriana La Corte, Angela Leotta, Vincenzo Lopardo, Marisa Maffei, Matteo Marangoni, Giuseppe Mongiello, Simone Morini, Luce Resinanti, Donatella Sarchini, Behnaz Shahsavarani, Giulia Sinischalchi, Irene Tamagone, Annamaria Targher, Cetti Tumminia.
Curatela: Antonia Guglielmo e Lorenzo Argentino, circuitidinamici.it +INFO http://www.circuitidinamici.it/2017/11/13/spazi-transitori/
Spazio 2/Personale di Giulia Scandolara
Curatela: Cinzia Bollino Bossi
+INFO http://www.circuitidinamici.it/2017/11/05/vagare-fertile-luce-di-giulia-scandolara-12-11-2017/
Wunderkammern effimere
Spazio 1: Gabriela Diana Bohnstedt Gavrilaș
Spazio 2: Leonardo Garofalo
Curatela: Anna Epis e Aldo Torrebruno, microbo.net
+INFO https://malsottile.wordpress.com

Scriverò di te – Aziz Lachhab

Il mio è un modo semplice per ringraziare chi sente la pulsione di unire i propri scritti alle mie opere. Per questo ringrazio, per questa condivisione, per questa fusione di arti.

Scriverò di te 
E scriverò di me 
E mai ti abbandonerò 
Basta non insultare più
La mia gente e la mia tribù
Che tu non hai visto ancora il deserto
E se ti do la mia parola
Io posso rischiare la mano e la mia gola
E di nessuno ho paura
E ti scriverò
Che quando mi prende il sonno
Io sento ma mi considero morto
E quando mi sveglio
Io ringrazio
Non sono egoista
E non sono vigliacco
E la mia felicità
È nel viso dell’altro
Sono pieno di errori
E non finisco di imparare
E soprattutto
Non guardarmi con gli occhi
Degli altri
Che vogliono divederci
E ti scriverò
Che non ti ho mai guardato
In quel punto della ferita
Perché so bene che il mio spirito
Non ha le labbra e non ha le mani
E quando vedo una roccia
Mi ricordo che la sua polvere
Ha …Più storia
Di me e di te… e di noi
Messe insieme
Ora verresti con me
E godere la speranza
E la dolcezza della vita
Infinita
E di sognare prima
Di fare l’amore
O voi seppellirti
Viva
Con gli altri ?
Vuoi rimanere la mia principessa
O invecchiarti con le ossa ?
Nel vero deserto degli altri.

Aziz Lachhab 07/11/2017 21:07

Pelle di cristallo

33×48 Tecnica mista su Carta
2017 © Copyright / All rights reserved

 

Quest’opera di Cetti Tumminia mi fa ricordare la mia stagione cinematografica (che ciclicamente torna) della donne di Ingmar Bergman, in particolare Liv Ullmann, la sua profondità, il sublime erotismo dell’attrice e dei movimenti di macchina, lenti, primi piani che valgono pagine e pagine dei migliori romanzi intimistici…
Non si tratta di rassomiglianza. E’ qualcosa di diverso. Si tratta di una emozione (la vista dell’opera) che mi riporta ad un’altra emozione (la recitazione, le pose, gli sguardi di Liv Ullmann)…

Andrea Biscàro / Ricercatore indipendente


 

Se fossi un pittore 
Ti avrei dipinto 
Un quadro che parla da solo 
Ma sono solo un poeta povero 
Mi mancano le parole 
Mi mancano le frasi
Mi manca la furbizia
Di nascondere ciò
Che può significare altro
Ma scriverò quello che sento
Ho imparato ora ho imparato
Ad esprimermi meglio
Senza raccontarti del dolore
E le mie notte bianchi
La sofferenza inflitta
Al mio cuore
Ma devo ringraziarti
Per avermi insegnato
Come il grezzo
Può diventare un diamante
E come il vento porta a spasso
Le foglie secche e il loro sporco
E soprattutto ho capito
Di come trasformare
L’energia negativa
In un sorriso positivo
Da regalare ad ogni persona
Chi necessita il bisogno
E devo ringraziarti infinitamente
Per avermi aiutato a scoprire
Che la verità si affronta
Quando siamo nudi
E la distanza tra l’oscurità e la luce
È sempre sottile

Aziz Lachhab / Poeta

 

 

 

 

“E se domani” Ott/Nov.2017

21 Ottobre – 15 Novembre 2017

La Mostra sarà allestita presso gli spazi espositivi di Palazzo Vecchio del Mauriziano in Via Scaruffi 1, Reggio Emilia, e sarà visitabile nei seguenti giorni/orari:

dal martedì al venerdì, 15.30-18.30

Ingresso gratuito

 

Opere in mostra:

T R A S P A R E N Z E # 1

T R A S P A R E N Z E # 2

16-24 Settembre 2017, Civitavecchia

SECONDO FESTIVAL DELL’ARTE FIGURATIVA, DELL’IPERREALISMO E DEL RITRATTO

CONCORSO DI ARTE GRAFICA E PITTORICA a cura dell’Associazione Culturale “Il Piacere dell’Arte”

Si è svolta nella stupenda cornice della sala “Ennio Morricone” della Cittadella della Musica di Civitavecchia la premiazione del Secondo Festival dell’Arte Figurativa, dell’Iperrealismo e del Ritratto.
Hanno presenziato alla consegna dei premi il Sindaco di Civitavecchia Antonio Cozzolino, l’Assessore alla Cultura Vincenzo D’Antò e la Vice Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Civitavecchia Gabriella Sarracco.
Sono stati premiati come vincitori del concorso Rosy Mantovani per la sezione Figurativa e Marco Pompei per la sezione Iperrealismo.
Meritevoli della Menzione Speciale sono risultati, in ordine alfabetico, per la sezione Figurativa: Francesco Bianchini, Valentina Ceci, Salvatore Grasso, Alessandro Trincia e Cetti Tumminia.

I menzionati per la sezione Iperrealismo: Francesco Altomare, Verino Iacovitti, Silvia Pagano, Paolo Tagliaferro e Luca Tedde.

 

MENZIONE SPECIALE per la Sezione Pittorico Figurativo alla mia opera “Altrove”

Le opere finaliste: http://www.ilpiaceredellarte.it/secondoFestivalVincitori.html

Tutte le opere in Concorso: http://www.ilpiaceredellarte.it/secondoFestivalOpere.html

 

Stampa:

http://www.trcgiornale.it/news/cultura-e-spettacoli/94083-il-piacere-dellarte-e-contagioso.html#.WcpZGv1rvl4.facebook

http://www.lacivettadicivitavecchia.it/cultura-2/10975-eccellente-ritorno-della-tecnica

http://www.lacivettadicivitavecchia.it/cultura-2/10949-nel-segno-dell-alta-qualita

 

Video:

https://www.youtube.com/watch?v=21nFJYNBpV0

 

Premio Michele Cea – Con la luce negli occhi 08/2017-MI

Sono onorata e davvero molto felice per l’invito ricevuto dalla Fondazione Michele Cea ad esporre la mia opera “Dalle profondità” all’interno dell’Evento “Con la luce negli occhi” che si terrà dal 9 al 16 Settembre a Milano. L’evento è associato alla Seconda edizione del Premio Michele Cea che si svolgerà presso lo SPAZIO SEICENTRO – Via Savona 99, MILANO Settore zona 6.

Ringrazio sentitamente tutti i membri della Fondazione Michele Cea, dando nuovamente voce a Massimiliano Porro la cui recensione, che ho così tanto apprezzato, ha reso possibile tutto questo.

 

STREAM OF CONSCIOUSNESS

Dalle oscure profondità del crepuscolo abbaglia il volto affascinante di una giovane fanciulla che varca la soglia del risveglio della coscienza. Dallo stato onirico al caos del mondo una piccola, preziose luce, fragile a volte ma sempre presente diventa ancora di salvezza, per non lasciarsi soffocare dalle catene, per non lasciarsi trascinare nel baratro. Il dittico proposto da Cetti Tumminia racconta di uno spirito romantico presente nell’autrice, un modo per manifestare gli intricati meandri di cui è composto l’animo umano, in sottile equilibrio tra ragione e alienazione. Una doppia tavola elaborata con magistrale tecnica, mescolando il sapere di antichi maestri del disegno per giungere a un’immagine così reale da lambire la resa fotografica. L’artista pretende di essere diretta nel manifestare un sentire moderno di battaglia intrinseca. Tra il ruggito della follia e la voce della coscienza, della capacità di saper discernere e della volontà di mantenere saldi i confini della saggezza. Il bianco e nero conferiscono un alone di mistero degno della dimensione interiore dove tutto non può essere completamente svelato. Mentre il volto femminile continua ad attirare a sé in un flusso continuo, uno stream of consciousness di trame emotive che avvolgono l’animo generando una successione che accompagna lo spettatore in uno spazio coperto da eterea aura.

Massimiliano Porro

Prof. Massimiliano Porro: docente di storia dell’arte del liceo artistico Luini di Cantù e dell’Accademia di Belle Arti “Aldo Galli” di Como.

 


 

“Con la luce negli occhi”

Quasi nulla deve essere detto quando sai usare gli occhi – Tarjei Vesaas –

Trasmettere emozioni attraverso la luce che brilla negli occhi degli artisti, luce dell’animo colmo del desiderio di esprimersi. Avere la possibilità di raccontare il mondo dentro di sé e l’universo che ci circonda. L’arte è un mezzo che mette in moto mano, testa e cuore lasciando che il pennello si stemperi nei colori dell’anima e lasci fluire liberamente il sentire quotidiano.

 

Al di là

70×100 Tecnica mista su carta
2017 © Copyright / All rights reserved

/// Collezione Privata

“Al di là” è un inno alla vita. Sottolineando l’esistenza di quel filo sottile che la separa dalla morte, il titolo che ho deciso di darle ci consiglia di vivere superando il valore effimero delle cose, ci invita a dare un senso profondo alla nostra esistenza perché ci si possa elevare, in questa come nelle vite future, in cui io credo profondamente.

 

Con l’imprenditore sassolese Mucci Fausto c/o Target Group, Fiorano Modenense (MO)

 

 

DIFFUSA 2017 – Eklectica Sett/2017

EKLECTICA
3-30 Settembre 2017
c/o Galleria del Cavallo
Valleggia di Quiliano, SAVONA

Mostra Collettiva interna a DIFFUSA 2017, Rassegna d’Arte Contemporanea diffusa su tutto il territorio comunale di Quiliano (SV).

 

Artisti: Michele Acquani – Nino Carè – Gabry Cominale – Giovanna Crescini – Claudio De Pasquale – Rosanna La Spesa – Cristina Mantisi – Caterina Massa – Ingrid Mijich – Paola Occorsio – Mario Occorsio – Fiorenza Orseoli – Vittorio Patrone – Laura Peluffo – Ylli Plaka – Sonja Perlinger – Nora Polenghi – Silvana Prucca – Mariella Relini – Annamaria Rossini – Gabriella Soldatini – Giovanna Sturniolo – Renza Laura Sciutto – Ennio Sirello – Elisa Traverso Lacchini 

Ospiti: Michele Barbaro – Tanni Buttigè – Daniela Ciorcalo – Claudia Chimenti – Elisa Comotti – Angela Cuccovillo – Antonio D’aquino – Rosalba Ferilli – Barbara Gasperini – Luigi Lombardo – Anna Luperto – Salvatore Malvasi – Stefania Maggiulli – Rosy Mantovani – Gabriele Marchesi – Davide Mina – Francesca Nutricato – Giuseppe Oliva – Susy Palamone – Alessandra Poggi – Ornella Previati – Lidia Tangianu – Cetti Tumminia – Emiliano Viora – Valentina Zocco

Organizzazione: QUIARTE

 

GALLERIA D’ARTE DEL CAVALLO

La Galleria d’Arte del Cavallo, la cui nascita risale al 1965, è attualmente situata all’interno del Centro dell’Arredamento a Valleggia. La galleria ospita continuativamente mostre artistiche organizzate in collaborazione con l’associazione culturale Quilianoarte.

 

Opera esposta “Abbraccio” 65.5×49.5 – Tecnica mista su carta

Brochure: http://www.sacsarte.net/Pdf/DIFFUSA-2017-Brochure.pdf

Manifesto: http://www.sacsarte.net/Pdf/DIFFUSA-2017-Manifesto.pdf

Cartella comunicato: http://www.sacsarte.net/Cartelle-Rassegna-…/DIFFUSA-2017.zip

Pagina web dedicata: http://www.sacsarte.net/Mostre-DIFFUSA2017/DIFFUSA-2017.html